Endocell
Endocell


DESIDERIO LEI

CODICE: 4369

La sessualità femminile è complessa e difficilmente classificabile e rapportabile a chiare motivazioni anatomo-fisiologiche come accade per l’uomo dove la presenza o l’assenza di erezioni può essere un valido misuratore della libido. Secondo la classificazione comune, la riduzione del desiderio nella donna consiste nella mancanza di fantasie sessuali e di desiderio di attività sessuale persistente o ricorrente, nell'evitare volontariamente il contatto genitale con un partner.
Nella donna le basi biologiche del desiderio sono da ricercare negli ormoni sessuali: androgeni e estrogeni, e quando uno dei due o entrambi vengono a mancare o diminuiscono la donna può avere un brusco calo della libido. La menopausa chirurgica, il climaterio dovuto all’età, e l’uso di alcuni farmaci ormonali sono la causa di questo problema. Tuttavia molto spesso il motivo correlato al calo del desiderio, è da ricercare anche in alcune condizioni patologiche come alcune forme depressive o le frequenti disfunzioni tiroidee o nei casi in cui, anche per motivazioni ormonali, la donna abbia subito modificazioni della sua fisicità perdendo il “piacere di piacersi”.

Il nostro protocollo:

Senso 1 cpr ogni 12 ore
EndoProgest 1 cpr al giorno
 
Costo pacchetto: 45,80 €(anzichè 50,90€)

Prezzo: 45,80 €

Acquista prodotto

Quantità:


Altri prodotti suggeriti

Nel nostro catalogo sono disponibili decine di prodotti, non farteli scappare!
Acquistando piu prodotti potrai rispormiare sulle spese di spedizione!

MELANS - Dormire bene per vivere bene

L’associazione tra melatonina e griffonia è un eccezionale rimedio ai disturbi d...

Vai alla scheda

GRASSO LOCALIZZATO ADDOME

L’ormone responsabile dell’aumento di grasso all’addome è l’insulina. La sua pro...

Vai alla scheda

ENDO SLIM - Una spinta al metabolismo

Il potere “brucia grassi” del caffè verde dovuto all’alto contenuto di acido clo...

Vai alla scheda

ENDO BLOCK - Blocca gli zuccheri e perdi peso

Prodotto studiato per ridurre l’iper-insulinemia responsabile dell’aumento di gr...

Vai alla scheda