Per quanto i disturbi del sonno possano colpire tutti e a tutte le età, esiste una relazione stretta con il fisiologico processo di invecchiamento. Le donne, con l’avvento della menopausa, sono le prime a soffrirne e, l’insonnia, rientra a tutto merito tra i classici disturbi della menopausa.
Primo a comparire è il risveglio notturno con difficoltà del riaddormentarsi, in seguito compare la vera e propria insonnia con difficoltà crescente ad addormentarsi.

Il sonno disturbato e non più ristoratore è causa di modificazioni estetiche come le classiche occhiaie, le borse sotto agli occhi e le palpebre appesantite e di modificazioni comportamentali come ansia, irritabilità, uno stato generale di nervosismo e una sensazione costante di stanchezza.